Le Borse di oggi, 22 novembre. Europa cauta, mercati in cerca di indicazioni dalle banche centrali

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – Partenza cauta per le Borse europee. Il focus resta sempre puntato sulle prossime mosse della banche centrali e indicazioni importanti in questo senso potrebbero arrivare dai verbali delle ultime riunioni di Fed e Bce. Ieri il capo economista della Banca Centrale Europea, Philip Lane, ha detto che la banca centrale europea alzerà ancora i tassi di interesse a dicembre e l’anno prossimo, ma ha precisato che gli aumenti saranno più contenuti rispetto a quelli più recenti poichè non ci sono più le ragioni per un rialzo da 75 punti base. Resta poi alta l’attenzione sull’economia cinese, con il Paese alle prese con una risalita dei contagi Covid nel Paese.

In Asia i listini si sono mossi in ordine sparso:  Tokyo ha guadagnato lo 0,61%, Shanghai lo 0,13%, Taiwan lo 0,64% e Seul ha perso lo 0,59%

Criptovalute, Genesis mette in guardia su possibile bancarotta

Non c’è pace nel mondo delle criptovalute. Dopo il crac di FTX, la piattaforma cripto Genesis mette in guardia su una possibile bancarotta nel caso in cui non riuscisse a raccogliere i fondi necessari. Lo riporta l’agenzia Bloomberg citando alcune fonti, secondo le quali Genesis avrebbe messo in guardia i potenziali investitori sulla bancarotta. Genesis è alle prese con una crisi di liquidità in seguito al Chapter 11 di Ftx e sta incontrando difficoltà a raccogliere nuovi fondi.

“Non abbiamo intenzione di richiedere la bancarotta in modo imminente. Il nostro obbiettivo è risolvere la situazione in modo consensuale senza ricorrere alla bancarotta. Genesis continua ad avere un rapporto costruttivo con i creditori”, afferma la società in una nota.

L’Europa apre mista

Le principali Borse europee aprono la seduta miste. Nei primi minuti di scambi Piazza Affari registra +0,54% a 24.487 punti, Francoforte segna -0,17%, Parigi avanza dello 0,17% e Londra avanza dello 0,52%. Sulla piazza asiatica, a Tokyo il Nikkei 225 chiude le contrattazioni a +0,61% a 28.115 punti.

Spread in lieve rialzo

Lo spread tra Btp e Bund tedesco è in rialzo a 194 punti base nella fase iniziale della seduta, con il rendimento del decennale italiano al 3,96% sul mercato secondario.

L’euro apre in lieve rialzo sul dollaro

L’euro apre in lieve rialzo sul dollaro. La valuta americana si indebolisce con l’attenzione rivolta ai verbali della riunione di novembre della Federal Reserve per avere indizi sui futuri rialzi dei tassi. L’euro passa di mano a 1,0250 dollari e a 145,52 yen. Il biglietto verde è scambiato a 141,97 yen in flessione dello 0,10%

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source