Le Borse di oggi, 25 novembre. Mercati in ordine sparso. Gas, Pichetto: “Sgombrato campo da ipotesi price cap a 275 euro”

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – Future piatti sull’Europa dopo la seduta mista dell’Asia con Tokyo che ha perso lo 0,35%. Dopo la pausa del Giorno del Ringraziamento, ripartono a mezzo servizio gli scambi di Wall Street per il Black Friday. Intanto i Treasury risalgono dopo la lettura di alcune dichiarazioni dei membri della Fed che aprono a un rallentamento delle strette sui tassi. In Europa, si registra la crescita sopra le attese del Pil tedesco nel terzo trimestre del 2022: +0,4%, oltre le stime iniziali che indicavano un aumento dello 0,3%. La crescita annuale è dell’1,3%. In risalita anche l’indicatore del clima di fiducia dei consumatori tedeschi a -40,2 a dicembre da -41,9 di novembre, mentre le aspettative del mercato erano di -39,6.

Il gas in Europa oscilla sui 125 euro al megawattora.

Milano, avvio a +0,1%

Avvio di poche frazioni in territorio positivo per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib segna un aumento dello 0,05%, l’Ftse All share una crescita dello 0,10%.

Gas, Pichetto: “Non ci sarà price cap a 275 euro”

 “E’ stato unanimemente sgombrato il campo” dall’ipotesi di price cap a 275 euro al megawattora, avanzata dalla Commissione europea, “perché se noi applicassimo alla proposta il percorso dei prezzi dell’estate, quando è esplosa la questione gas, sarebbe inefficace in modo assoluto, perfettamente inutile”. Lo ha detto stamani il ministro dell’Ambiente della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto (FI), a Radio24.

Mercati asiatici stazionari, Tokyo chiude in calo dello 0,3%

Mercati azionari asiatici attorno alla parità nell’ultima giornata della settimana, con gli operatori che sembrano chiaramente attendere le mosse delle banche centrali, specie la Fed e la Bce. La Borsa di Tokyo con l’indice Nikkei 225 ha chiuso in calo dello 0,3%, con Hong Kong che si muove sulla stessa linea. In rialzo di uno speculare 0,4% Shanghai, mentre Shenzhen ha ceduto lo 0,7%. In calo dello 0,1% Seul, mentre Sidney ha chiuso in aumento dello 0,2%. Incerti anche i futures sull’avvio dei listini europei.

Spread in lieve rialzo a 183 punti base

Spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni in leggero aumento in avvio di seduta: il differenziale ha aperto a 183 punti base rispetto ai 181 della chiusura di ieri. Il rendimento del prodotto del Tesoro è al 3,67%.

Gas, in leggera crescita a 125 Megawattora

Prezzo del gas in lieve rialzo: il future del metano con consegna a dicembre sale in avvio di seduta sul mercato di Amsterdam dell’1% a 125 euro al Megawattora.

Tokyo chiude in calo dello 0,35%

La Borsa di Tokyo chiude l’ultima sessione della settimana in calo, con il Nikkei che perde lo 0,35% a 28.283,03 punti e il Topix lo 0,04% a 2.018 punti. A pesare sui listini, le prese di beneficio dopo gli ultimi rally sulla scia delle aspettative che la Fed rallenterà il ritmo dei rialzi dei tassi di interesse. Gli investitori hanno anche reagito ai dati che mostrano che i prezzi al consumo di base a Tokyo, indicatore anticipatore delle tendenze dei prezzi a livello nazionale, sono saliti a un massimo di 40 anni del 3,6% a novembre a causa dell’aumento delle pressioni inflazionistiche. I titoli tecnologici hanno guidato la flessione, con perdite da Tokyo Electron (-0,8%), Keyence (-1,5%) e Advantest (-1%). Anche altri pesi massimi dell’indice sono diminuiti come Fast Retailing (-0,8%), Sony Group (-0,8%) e Kawasaki Kisen (-1,1%), mentre hanno guadagnato SoftBank Group (+0,3%), Mitsubishi UFJ (+1%) e Toyota Motor (+0,4%).

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source