Letti in legno Vivere Zen. Biologico certificato con la qualita made in Italy

Letti in legno Vivere Zen. Biologico certificato con la qualità made in Italy

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

30 dicembre 2020

(Milano, 30 dicembre 2020) – Vivere Zen ti offre la bellezza di un prodotto artigianale realizzato con legni certificati e vernici biologiche. Scopri i letti delle linee Milano e Torino
Milano, 30 dicembre 2020 – Il vero letto naturale: legno e non solo
Il legno è uno dei primi materiali utilizzati dall’uomo per la creazione di suppellettili e utensili, e anche all’interno della nostra società ipertecnologica, non ha perso la sua importanza. Un
Comprando un letto artigianale avrai inoltre un prodotto dall’alto valore estetico, e curato in tutti i dettagli. È possibile trovare articoli più economici realizzati in serie, ma questo finisce con l’andare a scapito della qualità complessiva. Un prodotto artigianale inoltre offre la possibilità di essere personalizzato ad hoc, cosa che si perde ovviamente quando si parla di realizzazioni a livello industriale.
Il legno inoltre offre un’ampia varietà di colori e venature, a seconda dell’essenza che si sceglie di adoperare o se si usa massiccio o massello (vedi quali sono le
Oltre al legno ci sono da tenere in conto anche gli altri materiali adoperati per la realizzazione del letto. Molti letti moderni hanno una cornice lignea e una rete all’interno, questo può influire sulla qualità del sonno perché la presenza di anelli metallici nella struttura può interferire con i campi elettromagnetici.
I
Parliamo infine di impregnanti e vernici. Se un letto ha delle parti metalliche in caso di smaltimento non ci sono problemi di sorta: basta separare la ferramenta dalla parte in legno. Se il legno è verniciato invece con la vernice sbagliata, perde una delle sue caratteristiche più preziose, ovvero quella di essere biodegradabile. Per questo motivo Vivere Zen utilizza esclusivamente impregnanti biologici come cera d’api o prodotti della azienda italiana Solas, a base di olio o acqua.
Il marchio Vernici Solas non soltanto è il principale produttore del settore, con un’esperienza di venti anni alle spalle. Nel 2015 questa azienda si è fatta promotrice della creazione del marchio Petrol Free, per indicare appunto prodotti che non contengano al proprio interno derivati del petrolio. Questo è molto importante, perché le vernici tradizionali, ottenute dal petrolio, emettono, specie in fase di asciugatura, dei composti volatili dannosi (VOC).
La scelta di Vivere Zen di adoperare delle vernici Petrol Free, significa dunque rispetto non solo dell’utente finale, ma anche dei lavoratori incaricati di realizzare i letti in legno e gli altri articoli.
Non di secondaria importanza la parte tessile posta sopra il letto, il materasso. L’azienda dal cuore Bio propone sia prodotti tradizionali,
Letti certificati FSC: cosa significa
Se la vernice scelta è certificata, a maggior ragione deve esserlo il legno. Vivere Zen ha sempre scelto essenze per i suoi letti provenienti da filiera controllata, e/o con certificato FSC o PFEC.
Si tratti di
Il legno è naturale ed è una materia prima rinnovabile. Non necessita di trattamenti chimici e parlando di legno massello o massiccio, una volta tagliate le tavole e passato il periodo di stagionatura, l’unico intervento necessario è quello di un impregnante protettivo. Ma degli impregnanti abbiamo già parlato sopra.
FSC è un marchio prestigioso all’interno dei prodotti in legno o dei suoi derivati, come ad esempio lattice, carta e cartone. Questo ente si preoccupa di tutelare a livello globale le foreste, e dell’equilibrio di questi preziosi ecosistemi.
Nel secolo scorso si è assistito da un lato ad un forte aumento del mercato internazionale, specie per quello che riguarda l’utilizzo dei legni più pregiati e di provenienza esotica, mentre dall’altro lato non è stato applicato alcun vero regolamento nel taglio degli alberi, provocando dei danni incomparabili ai polmoni verdi del pianeta. Soltanto negli ultimi decenni la consapevolezza di questo problema sta crescendo e diventando più palese agli occhi di tutti.
Non tutti i legni sono realmente ecologici, scegliere una pianta con un ciclo di vita centennale e tagliarla prima del tempo, è un danno incalcolabile. È auspicabile dunque spostare l’attenzione su alberi con una crescita più veloci, come ad esempio il pino o il faggio, per non danneggiare gli equilibri delle foreste per far fronte a una richiesta crescente.
Il problema della deforestazione, inoltre è strettamente legato a quello della fertilità del terreno. FSC è una certificazione che tutela non soltanto l’impatto sull’ambiente, ma segue anche dei rigorosi standard di sostenibilità a livello umano, dalle popolazioni locali a chi si occuperà della realizzazione dei prodotti.
Questa scelta è pienamente in linea con la politica di Vivere Zen, ovvero quella di un bio-arredo sostenibile a 360 gradi, e non soltanto in tutela dell’utente finale.
FSC attua accurati controlli in tutte le fasi di realizzazione del letto, dalla coltivazione e al taglio degli alberi, alla creazione del prodotto finito.
Vivere Zen e l’artigianato italiano: le linee di letti Milano e Torino
La scelta di Vivere Zen di sostenere l’artigianato locale è ben evidente dal suo catalogo on line, dove troverai in evidenza due diverse linee di letti in legno, ovvero la Linea Torino e la Linea Milano. Linee che prendono il nome semplicemente dal luogo in cui vengono realizzate.
Le due produzioni si differenziano per stili di lavorazione e una scelta dei legni differente.
Linea Torino: adopera il legno massello, ovvero quello ricavato prendendo il durame, la parte più interna dell’albero, caratterizzato da una maggiore durezza, un colorito uniforme, e spesso più scuro per la presenza di tannini. Il massello è la parte più pregiata del tronco.
I letti artigianali di Vivere Zen che vengono realizzati a Torino sono completamente ad incastro, o, in alcuni casi, limitano l’uso di viti metalliche ai piedi o alla testata. Lo stile giapponese, che gioca su linee semplici e ampi volumi è pienamente rispettato, ma in accordo con un occhio alla comodità occidentale. La maggior parte dei modelli a catalogo infatti, permette di scegliere l’altezza in un range dai 40 ai 20 cm. È possibile inserire all’interno delle varie strutture dei tatami, oppure poggiare il futon, o un materasso tradizionale, direttamente sulle doghe.
I legni adoperati sono l’okumé massello, che fa parte della famiglia dei moganoidi, e condivide con il mogano il colore rosato, oppure il frassino, per avere una tonalità di legno più chiara. Gli impregnanti utilizzati per verniciare il legno possono essere trasparenti, oppure colorati. Dal wengé allo sbiancato, dal noce al ciliegio, tutti i colori utilizzati sono velati, e lasciano intravedere il legno sottostante.
Linea Milano: i
I legni adoperati sono sia il massello che il massiccio. Le tavole in legno massiccio sono quelle che vengono tagliate prendendo sia la parte interna del tronco che quella più esterna, detta invece alburno. L’alburno è generalmente più chiaro, e questo fa sì che nel letto siano presenti venature più marcate rispetto ad un modello in legno massello.
I letti artigianali della Linea Milano vengono dipinti con un impregnante trasparente, e le differenti colorazioni vengono date dal diverso tipo di legno scelto. Il catalogo tra cui scegliere è abbastanza ampio, ci sono legni chiari ed economici come il larice e l’abete di Val di Fiemme, tonalità intermedie come il cedro o il rovere, ed infine essenze più pregiate, dai colori scuri come l’iroko o il noce, nelle varianti di noce americano o nazionale.
In un modo o nell’altro scegliere un letto realizzato in Italia come quelli a marchio Vivere Zen, oltre a tutti i vantaggi di personalizzazione e cura nei dettagli già elencati, significa contribuire all’economia nazionale sostenendo le piccole imprese del nostro territorio.
Per maggiori informazioni
Vivere Zen:
Arredamento giapponese su futon.it:
Arredo Bio, materiali e prodotti su arredo.bio:
Comunicato stampa a cura di



Go to Source