Licenziamenti Gkn, sciopero generale a Firenze lunedì 19: “Contro lo strapotere dei fondi”

Pubblicità
Pubblicità

Sciopero generale,lunedì 19, di tutti i lavoratori, a qualsiasi categoria appartengano, del territorio fiorentino. Lo proclamano unitariamente tutti e tre i sindacati confederali provinciali, Cgil, Cisl e Uil,in segno di solidarietà con i 422 dipendenti di Gkn licenziati in tronco via mail e senza nessun segnale di preavviso venerdì scorso dal fondo finanziario britannico Melrose Industries, proprietario dal 2018 dello stabilimento produttore di semiassi per auto di Campi.

E anche sciopero di protesta contro quello che i sindacati giudicano negativamente come lo strapotere in Italia di fondi e multinazionali che comprano, valorizzano e vendono come Melrose si vanta di fare. Una protesta immediatamente auspicata subito dopo l’inaspettato arrivo delle mail che rischiano di travolgere la vita di 422 famiglie più quasi altrettante nell’indotto, dai sindacati di categoria e  fatta propria dalle tre organizzazioni confederali che l’hanno così estesa a tutti i lavoratori oltre i metalmeccanici cui appartengono quelli della Gkn.

Gkn: il tavolo del Ministero si terrà in presenza a Firenze il 15 luglio. L’azienda: “Ci saremo anche noi”

La fermata e` prevista di quattro ore con manifestazione in piazza Santa Croce. Intanto il tavolo ministeriale sulla vicenda si terrà domani in presenza, a Firenze e in prefettura, come chiesto dall’assemblea dei lavoratori, e non in videoconferenza, come inizialmente previsto. Lo annuncia la viceministra del Mise,Alessandra Todde: “Dopo aver sentito le parti e la prefettura, ho deciso di convocare il tavolo Gkn direttamente a Firenze”. 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source