Linea Pelle a Fieramilano: fashion e luxury, un nuovo progetto per la moda italiana

Libero Quotidiano News

Caterina Maniaci 27 settembre 2020

Padiglioni fieristici all’avanguardia, 320 espositori, provenienti da 14 Paesi diversi, prodotti che sono l’eccellenza del nostro artigianato migliore, attraverso gioielli, vestiti, accessori, la vocazione al bello che questo artigianato non smette mai di seguire. Nei giorni segnati dalla pandemia questo è un sogno, un azzardo, una speranza? Questa è una realtà, ma anche un atto di coraggio, una scommessa sulla possibilità di ripartire, di ricominciare, nel segno della qualità e della grande produzione artigianale, nel segno della moda che vuole tornare a creare, a piacere, a rianimare il mercato. Questo è l’obiettivo del progetto Linea Pelle – A new point of view, progetto espositivo dedicato alla filiera  di fornitura del mercato della fashion & luxury, organizzata proprio in questi giorni negli spazi di Fieramilano Rho, in concomitanza e sinergia con Micam, Mipel, The One e Homi.
Non rinunciare a tornare in pista, dunque, anche se si devono scegliere altre modalità, diverse o comunque tali da integrare il tradizionale appuntamento fieristico. Si passeggia tra gli stand con mascherina e gel per disinfettarsi spesso e volentieri le mani, gli accessi sono contingentati, le distanze garantite. Forse si perde quell’atmosfera tipica delle fiere, quel salutarsi continuo con strette di mano e abbracci, anche il toccare gli oggetti esposti non è più il gesto naturale, spontaneo di chi visita una fiera. Ma la voglia di partecipare, di sentirsi ancora parte di un progetto di creazione e di realizzazione è più forte di ogni paura. E anche la necessità di far ripartire settori strategici, per l’economia nostrana, come quelli della fornitura e della manifattura made in Italy che, nei mesi scorsi hanno subito pesanti battute d’arresto a causa della diffusione del virus Covid 19.  E poi ci sono le “varianti” tecnologiche, le integrazioni online, con siti ad hoc,  collegamenti personalizzati e servizi  in streaming,  per raggiungere e farsi raggiungere, solo attraverso un click, dalla Corea agli Stati Uniti, dalla Cina al Giappone.
I trend per i prossimi mesi? Prodotti preziosi, lavorazioni di alto livello e di estrema duttilità, colori armonici e “rilassanti”, modelli classici ma con rinverditi da idee originali e contemporanee.
“Un particolare apprezzamento va espresso a tutti gli espositori e visitatori (al momento sono 3.000 i buyer registrati, di cui il 20 per cento stranieri”, ha commentato Fulvia Becchi, Ceo di Lineapelle,  “perché in un momento così difficile, hanno confermato la presenza all’esposizione, esprimendo l’orgoglio di rappresentare settori leader a livello internazionale e di vitale importanza per l’economia italiana”.
All’interno del percorso espositivo Lineapelle ha organizzato anche uno spazio tutto dedicato alla valorizzazione della pelle realizzati da alcuni noti stilisti, a oggetti e accessori legati a grandi sportivi.  Dalle moto d’epoca alla tuta in pelle indossata in gara da Valentino Rossi. Una mostra itinerante che vuole raccontare la grande capacità italiana di creare, di innovare, di inseguire la bellezza, anche in mezzo alle tempeste della Storia.

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi