L’inno ucraino prima della semifinale di Coppa Italia. E Plotnytskyi si commuove in campo

Pubblicità
Pubblicità

La semifinale di Coppa Italia SuperLega di volley maschile si è aperta con un omaggio all’Ucraina colpita dalla guerra. All’Unipol Arena di Bologna, prima della gara tra Sir Safety Conad Perugia e Gas Sales Bluenergy Piacenza, al posto dell’inno di Mameli è stato fatto risuonare l’inno nazionale ucraino. I tifosi delle squadre coinvolte nella final four – Milano, Perugia, Piacenza e Trento – hanno mostrato insieme lo striscione: “Non si invade neanche a rete! Uniti per il popolo ucraino”. Un gesto che ha commosso Oleh Plotnytskyi, schiacciatore della Sir Safety Conad Perugia e unico ucraino dei Campionati di Serie A (SuperLega, A2 e A3): in lacrime ha scandito le parole dell’inno.

Video Lega Volley

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source