L’ira del sindaco Sala: “Folla sui Navigli vergognosa: pronto a chiuderli”

La Republica News

In due mesi di emergenza, Beppe Sala non è mai stato così furioso. Ma adesso, di fronte alle immagini che definisce “vergognose” dei Navigli tornati ad affollarsi per l’ora dell’aperitivo di milanesi anche “senza mascherina”, il sindaco lancia un “ultimatum” alla città: “O le cose cambiano oggi, non domani, o prenderò provvedimenti e chiuderò i Navigli” o tutti quei luoghi a rischio assembramento.  E’ una Milano che, per dirla con il primario di Malattie infettive del Sacco di Milano Massimo Galli “è una bomba” pronta a (ri)esplodere l’osservata speciale. Se i contagi riprenderanno a salire, il timore è quello di dover archiviare subito la Fase 2. Il sindaco lo sa e, nel suo quotidiano messaggio inviato via social da Palazzo Marino usa parole durissime. Anche perché, dice, in gioco c’è la ripresa e il lavoro che serve soprattutto ad arginare un’altra crisi, quella economica e sociale. “Quando c’è da ringraziare i milanesi per il loro comportamento virtuoso io sono sempre il primo a farlo e mi piace anche. Però ci sono dei momenti in cui c’è da incazzarsi e questo è uno di quelli: le immagini di ieri lungo i Navigli sono vergognose”, l’esordio.Coronavirus, Milano: folla ai Navigli all’ora dell’aperitivo e poche mascherinein riproduzione….Condividi  

Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi