Live-Non è la D’Urso, Gina Lollobrigida? “Ho ricevuto una telefonata…”, una svolta decisiva

Libero Quotidiano News

Sullo stesso argomento:

Francesco Fredella 22 giugno 2020

Adesso parla Javier Rigau, lo spagnolo che avrebbe sposato in passato Gina Lollobrigida per procura. E svela un clamoroso retroscena. “Ho ricevuto una chiamata anonima”, racconta in televisione al Live non è la d’Urso in onda su Canale 5 domenica 21 giugno. Lo spagnolo e il figlio della diva, Milko Skofic, hanno imbracciato una battaglia giudiziaria contro Andrea Piazzola, poco più che trentenne, factotum di casa Lollobrigida, diventato successivamente amministratore della “Vissi d’arte” (società che fa capo dalla diva). Ora Piazzolla, rinviato a giudizio, è accusato di circonvenzione di incapace e dovrà rispondere alle accuse della Procura di Roma. Avrebbe dilapidato il patrimonio di Gina con spese folli: auto, vacanze, motociclette. Inoltre, secondo l’accusa, avrebbe venduto alcune proprietà immobiliari dell’attrice. Lui si difende negando tutto. Gina, invece, ha un amministratore di sostengo nominato dal tribunale. E in attesa della prima udienza, fissata per il 9 luglio, potrebbe esserci il colpo di scena. Rigau non molla. Va dritto e cerca la verità. “Io e la sua famiglia (riferito al figlio e nipote di Gina ndr) stiamo vivendo un inferno. Questa vicenda dell’asta è una cosa minima. La giustizia ha bloccato anche la sua casa che era stata messa in vendita dalla stessa persona. A me interessa sapere come sta, tutti dicono che sia vulnerabile”, dice nel salotto tv di Barbara d’Urso. Poi arriva la doccia gelata. Javier Rigau continua raccontando di una telefonata misteriosa: “Domenica scorsa mi ha chiamato sul cellulare con un numero privato. Mi chiedeva come osassi andare avanti con la causa contro Piazzolla visto che si sta costruendo una famiglia? E poi mi ha chiesto se sapevo che la compagna è parente di un importante membro del tribunale di Roma. E poi ha attaccato il telefono”.

Intanto, la Guardia di Finanza – su richiesta della Procura di Roma – ha sequestrato una cinquantina di oggetti preziosi (che si trovavano nella casa dell’attrice) che stavano per andare all’asta. Ma chi ha organizzato tutto questo? Mistero. Non si sa ancora, ma sembra che la Procura voglia fare chiarezza. Asta bloccata. Oggetti sequestrati e messi al sicuro. Il processo che vedrà imputato Andrea Piazzolla sta per iniziare a Roma. Mancano poche settimane. Rigau, però, si lascia sfuggire una frase che potrebbe far intendere qualcos’altro. “Non posso dire troppo adesso”, svela in diretta. Cosa potrebbe accadere alla vigilia della prima udienza? Un accordo stragiudiziale? In altri termini: se Milko, figlio di Gina, ritirasse la denuncia contro Piazzolla si fermerebbe il processo (ricordiamo tutto è partito da una denuncia del figlio di Gina). Avverrà questo? Ci sarà un accordo prima dell’udienza? Interrogativi leciti. Bocche cucite. Zero risposte ufficiali. Il figlio dell’attrice non parla, ma intervistato al telefono al “Live”-  in esclusiva – ribadisce che tutto si svolgerà nelle sedi competenti. Quindi in tribunale. Attendiamo. 

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi