Lombardia istituito fondo di 500mila euro annui per radio e tv locali 3

Lombardia: istituito fondo di 500mila euro annui per radio e tv locali (3)

Libero Quotidiano News
Pubblicità

Condividi:

16 novembre 2020

(Adnkronos) – “Sul finire della scorsa legislatura -spiega ancora Sala- era già stata approvata una legge regionale, la numero 8 del 2018, che conteneva misure di sostegno a favore delle emittenti radiotelevisive lombarde. La norma finanziaria prevedeva uno stanziamento annuo di 70mila euro, ma le forme di intervento disciplinate dalla Giunta regionale, consistite nella erogazione di contributi in conto interessi, non hanno purtroppo trovato un positivo riscontro nell’emittenza locale, tant’è che le risorse messe a disposizione non sono mai state utilizzate. Ben venga quindi questo provvedimento che modifica le norme di legge vigenti assicurando contributi certi agli operatori dell’informazione radiotelevisiva locale”.
Secondo l’ultimo studio economico pubblicato da Confindustria Radio Televisioni, negli ultimi dieci anni il comparto locale radiotelevisivo locale ha dimezzato il valore dei ricavi totali. La riassegnazione delle frequenze legate al lancio del 5G ha contribuito ad accrescere il quadro di incertezza sul futuro dell’emittenza locale, complici soprattutto l’obbligo di rilasciare le frequenze senza che siano stati ancora definiti i criteri di indennizzo e i prevedibili ulteriori investimenti tecnologici che saranno richiesti. La situazione di emergenza epidemiologica legata alla diffusione del Covid-19 ha a sua volta accentuato la crisi del sistema radiotelevisivo, facendo crollare in particolare gli introiti pubblicitari.
“Auspichiamo ora -conclude Fermi- di poter predisporre misure legislative specifiche a sostegno anche dell’informazione locale cartacea, altro settore di straordinaria importanza il cui ruolo nelle comunità territoriali non è certo da meno di quello delle emittenti radiotelevisive. Confidiamo che il tavolo di lavoro attivato dal Corecom con i rappresentanti dei quotidiani e dei periodici locali lombardi possa offrirci presto contributi utili e spunti concreti anche in tale direzione”.



Go to Source