Lombardia: Sala (Corecom), ‘avvento 5G rivoluzione per emittenti tv locali’ (2)

Libero Quotidiano News

Condividi:

16 ottobre 2020

(Adnkronos) – In Lombardia, già nel 2019, prima del Covid, gli ascolti delle prime nove emittenti si attestavano attorno all’1,5 % di share e nei primi 3 mesi del 2020 Antenna 3 ha registrato un incremento del 21%. Ad avere i dati migliori sono soprattutto le emittenti di carattere provinciale come la bresciana Teletutto, che passa dai 1.767 individui di ascolto medio del 2019 ai 2.365 del primo trimestre del 2020 (+34%), con un picco di 3.298 nel mese di marzo. Bergamo Tv è il terzo canale lombardo con 3.405 individui mentre la comasca Espansione si consolida come quarto canale lombardo.
“L’avvento del 5G – ha detto la presidente del Corecom, Marianna Sala – rappresenta una vera e propria rivoluzione tecnologica, che da un lato offre nuove opportunità per la nostra realtà sociale ed economica, ma dall’altro segna una ulteriore riconfigurazione del mercato dei media e degli audiovisivi, con interrogativi non certo secondari per il comparto che più ci sta a cuore, quello dell’emittenza televisiva locale. Di fronte alla complessità del quadro normativo, istituzionale, tecnologico e culturale che viene delineato dall’avvento del 5G, il Corecom – in quanto Authority regionale e organo di consulenza per le comunicazioni – ha organizzato il seminario per fare sintesi dei numerosi passaggi in divenire e per informare gli operatori del settore TV locali e i cittadini sui radicali cambiamenti che avverranno nel giro del prossimo anno”.
“Il periodo che abbiamo vissuto a causa della pandemia – ha detto Alessandro Fermi, presidente del Consiglio regionale – ha dimostrato quanto sono importanti la prossimità, l’identità e il legame col territorio non solo in campo sanitario ma anche nell’ambito comunicativo. L’informazione locale, i giornali, le tv e le radio delle nostre province hanno avuto un ruolo fondamentale e come Regione dobbiamo ragionare su come supportare la comunicazione locale sia pure in un’epoca che va verso la comunicazione globale. In Ufficio di Presidenza, proprio in questi giorni, parleremo di una proposta di modifica economica alla legge regionale sull’emittenza locale (l.r 8/ 2018), perché è necessario sostenere la comunicazione fortemente radicata sul territorio”.



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi