L’Oms all’Ucraina: “Distruggere gli agenti patogeni nei laboratori”

Pubblicità
Pubblicità

L’Oms ha raccomandato all’Ucraina di distruggere gli agenti patogeni ad alto rischio nei laboratori sanitari per prevenire potenziali fuoriuscite. Lo riferisce la Cnn. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha “fortemente raccomandato” al Ministero della Salute in Ucraina di distruggere in sicurezza “agenti patogeni ad alta minaccia” che potrebbero essere ospitati nei laboratori di salute pubblica del paese al fine di prevenire “eventuali fuoriuscite. L’Oms ha anche incoraggiato “lo smaltimento sicuro e protetto di qualsiasi agente patogeno” e si è messa a disposizione per assistere se necessario e ove possibile.

Gli esperti di sicurezza biologica affermano che il movimento di truppe russe in Ucraina e il bombardamento delle sue città hanno aumentato il rischio di fuga di agenti patogeni, nel caso un attacco colpisca queste strutture.

Cosa sono le armi chimiche e che cosa hanno a che fare con la guerra in Ucraina

Nei giorni scorsi il tema era stato al centro  dell’audizione della sottosegretaria di Stato americano per gli affari politici  Victoria Nuland, che rispondnendo a una domanda del senatore repubblicano Marco Rubio se l’Ucraina avesse in mano armi biologiche avbeva risposto: “Ci sono strutture di ricerca biologica in Ucraina, infatti ora siamo piuttosto preoccupati che le truppe russe possa cercare di prenderne il controllo. Stiamo lavorando con gli ucraini su come poter impedire che uno qualsiasi di quei materiali di ricerca cada nelle mani delle forze russe se dovessero avvicinarsi”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source