Lorenzo rivive la partita a scacchi contro l’ex numero 2 al mondo, salvato solo da una suoneria

Pubblicità
Pubblicità

Lorenzo Candian è il 14enne trevigiano che ha sfiorato la vittoria contro l’ex numero 2 al mondo, il britannico 56enne Nigel Short. I due si stavano sfidando durante la Vergani Cup International di Cattolica quando ha iniziato a squillare un cellulare. Era la sveglia del telefonino di Candian che, come racconta il ragazzo, era spento e nello zaino. Short a quel punto ha avvisato l’arbitro e per il ragazzo è scattata la sconfitta a tavolino. Una sorte simile era toccata allo stesso Short, che nel 2008 aveva perso a tavolino – a quanto pare per il segnale di batteria scarica del suo cellulare – contro l’avversaria Ketevan Arakhamia-Grant. Ora Lorenzo, a cui sarebbe piaciuto concludere quella partita, vorrebbe invitare il Grande Maestro a tornare in Italia e giocare insieme sei partite: “Non voglio sapere chi è il più forte, ma voglio l’onore di giocarci ancora. E sogno la rivincita”.  LEGGI L’ARTICOLO

(a cura di Eleonora Giovinazzo)

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source