Lucia Azzolina, flop del M5s: avevano dichiarato guerra alla plastica, ma riempiranno le scuole di banchi che di ecologico non hanno nulla

Libero Quotidiano News

Azzurra Barbuto 24 luglio 2020

Avevano dichiarato guerra all’ultimo sangue alla plastica e ora si accingono a riempire la scuola di questo materiale introducendo i banchi “dinamici, colorati, con seduta ergonomica” che sostituiranno i cari vecchi banchi immobili, di legno, resistenti, indistruttibili, che non richiedono manutenzione, presenti da sempre da Nord a Sud della penisola.
Si tratta di uno sperpero di risorse pubbliche che renderà le aule luoghi ancora più caotici, dato che le postazioni saranno mobili e con le rotelle i ragazzi potranno spostarsi da una parte all’altra del locale. Il ministro Azzolina non ha considerato inoltre che questi attrezzi richiedono una manutenzione, quindi ulteriori costi, dato che le rotelle possono rompersi o essere volontariamente danneggiate dagli studenti. Il vecchio banco è senza dubbio più affidabile. Eppure verrà spedito al macero.
Mentre gli istituti scolastici cadono a pezzi e gli incidenti coinvolgono spesso sia docenti che discenti, il governo si preoccupa di munire le scuole dei banchi dinamici, al fine di scongiurare la diffusione del Covid-19. Nessuno però ci ha ancora chiarito come possa l’adozione di questi strumenti ostacolare il contagio. La ministra sostiene che renderanno possibile il distanziamento sociale, eppure le aule spesso sono troppo anguste perché bambini e adolescenti possano stare distanti l’uno dall’altro. E il banco con le rotelle non risolve la questione. Insomma, vogliono farci passare il banco colorato per un presidio medico, invece è solo l’ennesimo buco nell’acqua, flop, scivolone di una classe politica assolutamente incapace di stare alla guida del Paese.

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi