L’ultima sfida della Russia: si candida contro l’Italia a ospitare gli Europei di calcio del 2032

Pubblicità
Pubblicità

La Russia ha annunciato la sua candidatura per ospitare gli Europei di calcio del 2028 o del 2032, nonostante la sua nazionale e le sue squadre di club siano state sospese dalle competizioni internazionali a causa della guerra in Ucraina. Al termine di una riunione del Comitato esecutivo, la Federcalcio russa ha deciso mercoledì di “sostenere la decisione di dichiarare il suo interesse” nei tornei 2028 e 2032. Candidatura confermata dalla Uefa.

La Federcalcio russa ha rilasciato una dichiarazione prima della scadenza per la presentazione delle manifestazioni di interesse, senza specificare se per l’edizione 2028 o nel 2032. “Faremo un’offerta per ospitare i Campionati europei 2028 e 2032”, ha confermato il membro del consiglio della Rfu Sergei Anokhin all’emittente Match TV. La Russia ha ospitato la Coppa del mondo 2018 e lo stadio sede della finale, il Luzhniki Stadium, è stato utilizzato la scorsa settimana per una manifestazione a sostegno di Vladimir Putin. Il termine per presentare i dossier scade ad aprile 2023 e la decisione sarà presa dal comitato esecutivo Uefa in settembre.

“Stiamo dialogando con Fifa e Uefa”

Ma come può essere compatibile questa idea con il “bando” sportivo, e non solo, nei confronti della Russia? “Stiamo parlando con Fifa e Uefa, c’è dialogo e comunico con loro regolarmente – la risposta di Anokhin -. Partiamo dal presupposto che la sospensione delle nostre squadre sia a breve termine, la situazione è in evoluzione e al momento abbiamo tempo e ci saranno maggiori informazioni a maggio. Ci auguriamo che la stabilizzazione avvenga entro quel momento, e che venga presa una decisione sul nostro ripristino nel prossimo futuro. Oltretutto, la Uefa non sta intraprendendo azioni attive contro di me, che sono un membro del Comitato esecutivo: è importante”.

La conferma dell’Uefa

“La Uefa ha confermato oggi – si legge in una nota – di aver ricevuto dichiarazioni di interesse per ospitare le edizioni 2028 e 2032 di Uefa Euro da quattro potenziali candidati entro la scadenza del 23 marzo. Una dichiarazione di interessi congiunta è stata presentata dalle federazioni calcistiche di Inghilterra, Irlanda del Nord, Repubblica d’Irlanda, Scozia e Galles per Uefa Euro 2028. Russia e Turchia hanno dichiarato il loro interesse ad ospitare l’edizione 2028 o 2032 della principale competizione Uefa per nazionali, mentre l’Italia ha annunciato l’intenzione di candidarsi per Uefa Euro 2032. La nomina delle nazioni ospitanti di Uefa Euro 2028 e Uefa Euro 2032 avverrà a settembre 2023”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source