154541996 301461f6 19eb 446d 9a04 070e7cba6f76

M5S, Di Battista non risulta più iscritto. E sui sottosegretari si litiga: “Noi unici senza la lista”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

154541996 301461f6 19eb 446d 9a04 070e7cba6f76

“Tutti i partiti oggi si sono presentati con la lista. Noi no, non l’avevamo”, si racconta nel dietro le quinte dei 5 Stelle. Al primo Consiglio dei ministri di Mario Draghi non c’erano i suggerimenti del M5S per le caselle dei propri sottosegretari. I posti alla fine saranno undici, 5 o 6 saranno donne, ma le trattative tra le varie anime del Movimento, anche a livello territoriale, restano in altomare. Intanto Alessandro Di Battista  è formalmente fuori dal Movimento 5 Stelle. A quanto risulta l’ex deputato non risulta più iscritto al M5s. Non essendo più nel Movimento, Di Battista non compare più neppure tra gli iscritti elencati sulla pagina della piattaforma Rousseau.

Sottosegretari, attesa per le nomine. Oggi il cdm, non è escluso lo slittamento

Sulla partita per il sottogoverno, gli eletti al sud si sentono in credito. Due dei tre ministri sono del nord, eppure il grosso dei voti nel 2018 è stato raccolto nel Mezzogiorno, in certi casi con percentuali superiori al 50 per cento. Sicuri, comunque, dovrebbero essere Laura Castelli (Economia), Stefano Buffagni, già viceministro dello Sviluppo economico, Pierpaolo Sileri (Salute), Giancarlo Cancelleri. Quest’ultima nomina di un fedelissimo di Luigi Di Maio sta creando più di qualche scompenso: non è un parlamentare e questo sarebbe addirittura il suo quarto “mandato”, in pratica un miracolo per i 5 Stelle, fuori da ogni regola. Al Lavoro sembra quasi fatta per Maria Pallini.

Di Maio apre a Conte, ma la grana Casaleggio frena il direttorio 5S

Viceministro all’Istruzione potrebbe essere Barbara Floridia, ma si parla anche di Gianluca Vacca o Luigi Gallo. Altre ipotesi: Manlio Di Stefano e Emanuele Del Re (Esteri). Alla Giustizia, Francesca Businarolo; Gilda Sportiello al ministero per il Sud; Angelo Tofalo tornerebbe alla Difesa, oppure Luigi Iovino, Carlo Sibilia agli Interni. In corsa, infine, Simone Valente (Sport).

Sono sedici nomi, e altri ne girano. Tradotto, in diversi resteranno a bocca asciutta.



Go to Source