M5S, proteste in Senato contro Conte e il suo vice Turco: “Offendono la nostra storia”

Pubblicità
Pubblicità

“All’onestà e moralità stiamo aggiungendo anche le competenze e la professionalità”: questa la frase incriminata del vicepresidente del M5S Mario Turco a SkyTg24 per lodare l’avvio del nuovo corso, sulla falsariga di quanto detto ieri da Giuseppe Conte (“Da adesso dobbiamo non solo affidarci all’onestà ma coniugare anche competenza e capacità”); uscita che sta creando scompiglio nel gruppo 5 Stelle del Senato. Questo perché il ragionamento, messo così, fa intendere che prima nel Movimento c’era sì l’onestà ma non ‘competenza’ e ‘professionalità’. Così in chat è partita l’aperta contestazione nei confronti del vice di Conte, ma non solo.

M5S, Conte: “Il limite dei due mandati? Sulla durata si può discutere”

“Si sta dicendo che quelli di prima era incompetenti e stupidi?”, è stata la domanda posta da Primo Di Nicola, membro della commissione di Vigilanza Rai. Ma anche un altro esponente di spicco della vecchia guardia come l’ex ministro Danilo Toninelli non l’ha presa bene: “Questo è un cortocircuito comunicativo, chi dice queste cose fa intendere che i cittadini hanno sbagliato a votarci nel 2018”. E se oggi i sondaggi hanno dimezzato il gradimento al M5S è perché evidentemente “ci vedono tali e quali agli altri”. A Toninelli, uno dei più amati dalla base del Movimento, non è andato giù neanche quanto detto da Conte ospite ad Atreju su Silvio Berlusconi che ha, o avrebbe, fatto “anche cose buone”.

M5S, la base approva il nuovo organigramma di Conte: ok ai 5 nuovi vicepresidenti

Ma non solo i soli a protestare. “I nostri avversari che finora ci hanno dato degli incapaci allora avevano ragione…”, replica la senatrice Antonella Campagna. “Ormai si vuole rinnegare tutto e tutti, manca solo l’eliminazione fisica”, è l’amare battuta di Elvira Evangelista. Oppure Vincenzo Presutto: “Parole offensive che superano il limite”. Sempre Di Nicola ha poi aggiunto che in corso c’è un tentativo di riscrittura della storia del M5S, una storia che evidentemente viene disprezzata”.

Insomma, reazioni e toni che dimostrano come, al di là delle dichiarazioni pubbliche di ottimismo, il clima dentro il M5S non sia ancora dei migliori.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source