Maltempo, in arrivo un nuovo weekend di piogge e nevicate

Pubblicità
Pubblicità

Anche il prossimo fine settimana, l’ultimo di gennaio, come il precedente, è in arrivo una forte perturbazione, che investirà tutta l’Italia. Dopo qualche giorno di pausa dalle piogge grazie alla rimonta dell’alta pressione, tra sabato 30 e domenica 31 tornerà il maltempo con una perturbazione che riporterà piogge e nevicate. Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che sabato pomeriggio giungerà un fronte perturbato di origine atlantica, alimentato da correnti fresche in quota e sospinto da impetuosi venti di Libeccio e Scirocco con raffiche fino a 50-60 km/h. Le precipitazioni, a tratti molto forti, colpiranno principalmente il Nordest, soprattutto l’Emilia Romagna, e le regioni tirreniche dalla Toscana alla Campania. La neve scenderà sulle Alpi sopra i 900-1200 metri e oltre i 1600 metri sugli Appennini.

La perturbazione nella notte si sposterà verso Sud, ma nel contempo farà il suo ingresso aria più fredda in arrivo dai Balcani. Questa irruzione oltre ad alimentare ulteriormente il fronte perturbato farà calare la quota neve fin sopra i 1000-1200 metri sugli Appennini. Sin dalle prime ore di domenica il maltempo continuerà a interessare le regioni tirreniche e nel suo spostamento verso Sud abbandonerà gradualmente il Nord con le ultime precipitazioni sulle coste adriatiche.

In particolare oggi, mercoledì, al nord sono previste nevicate sui confini alpini e sole prevalente altrove. Al centro bel tempo, ma giungeranno delle piogge in Sardegna. Al sud, progressivamente soleggiato ovunque. Per giovedì al nord ancora nevicate sui confini alpini, sole e nubi altrove. Al centro nubi in aumento sui settori tirrenici mentre al sud è previsto cielo poco nuvoloso, a tratti localmente coperto. Venerdì al nord proseguono le nevicate sui confini alpini, cielo coperto altrove, rari piovaschi. Peggiora il tempo al centro con cielo spesso coperto e piogge sugli Appennini. Al sud piogge su Campania e Calabria tirrenica, sole altrove. Sabato e domenica l’intera penisola sarà colpita dalla perturbazione atlantica.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source