Maltempo: scatta il piano della protezione civile. Scuole chiuse a Catania, Siracusa, Messina e Taormina

Pubblicità
Pubblicità

E’ scattato il piano della protezione civile regionale in vista delle intense precipitazioni previste soprattutto nella Sicilia orientale. Il piano resterà in vigore per i prossimi giorni. Sono previste piogge intense e abbondanti, possibili grandinate, venti forti di burrasca e intense mareggiate sulle coste esposte.

Scuole chiuse domani a Catania e ad Acireale. La decisione è stata presa dai sindaci alla luce dei bollettini della Protezione civile sulle condizioni metereologiche delle prossime ore nella Sicilia orientale. “Disporrò la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado sul territorio comunale – dice il sindaco di Catania Salvo Pogliese -. L’impossibilità di prevedere esattamente l’ora e il momento nel quale avverrà il picco dei violenti fenomeni annunciati impone a tutti noi la massima cautela, per il bene dei nostri ragazzi e ragazze, dei lavoratori della scuola e dell’intero corpo docente”. La chiusura delle scuole secondo il sindaco renderà il traffico maggiormente gestibile e consentirà alla Protezione civile di intervenire anche in funzione preventiva, sul territorio e proprio con il monitoraggio degli edifici scolastici più a rischio.

Con l’allerta di colore rosso, scuole chiuse anche a Siracusa, Messina, Taormina e Santa Teresa Riva. I comuni più a rischio hanno aperto i centri operativi. Tutti i volontari della protezione civile sono in pre-allarme e hanno iniziato in queste ore a monitorare i punti a rischio di allagamento, frane, mareggiate. I residenti dei comuni sono stati informati e invitati a restare a casa e uscire solo se strettamente necessario.

A causa dell’allerta meteo saranno sospese tutte le attività nell’Hub vaccinale di Catania in via Forcile. Stop anche al drive in di Acireale. Sia i drive in per i tamponi che l’Hub per i vaccini riprenderanno la normale attività non appena sarà cessata l’allerta. Le persone che erano prenotate in via Forcile potranno fare la somministrazione del vaccino nei prossimi giorni, presentandosi direttamente all’Hub vaccinale. Non è necessario fare una nuova prenotazione.

“Lo stop – spiega il commissario per l’emergenza Covid, Pino Liberti – si è reso necessario per tutelare sia gli utenti che gli operatori. Ci scusiamo per il disagio, ma è uno stop momentaneo. Gli altri Hub vaccinali il pomeriggio sono chiusi, ma potrebbero restare chiusi anche nella giornata di domani. Seguiremo le indicazioni che vengono date dalla Protezione civile regionale”.

Numerose chiamate sono già arrivate alla sala operativa dei vigili del fuoco del comando provinciale di Catania. La maggior parte degli interventi di soccorso riguarda alberi e pali pericolanti, distacchi di intonaci, cornicioni pericolanti e infiltrazioni d’acqua. Le zone maggiormente colpite sono quelle a sud della città. Impegnate tutte le squadre del comando provinciale e dei distaccamenti volontari di Linguaglossa, Vizzini e Maletto.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source