Mamme ucraine in fuga: “Abbiamo lanciato in aria i bambini per passare il confine”

Pubblicità
Pubblicità

Sono arrivate sabato notte a Dello, un piccolo Comune in provincia di Brescia, due madri ucraine in fuga dalla guerra con i loro bambini. Si chiamano Irina e Susanna e sono riuscite a superare il confine dopo un viaggio durato più di 30 ore. Nel loro paese hanno lasciato i mariti: due fratelli che stanno combattendo contro l’esercito russo. “Per far passare i bambini ce li lanciavamo per qualche metro da una parte all’altra della coda in modo da evitare che venissero schiacciati”, raccontano le due donne mentre ricordano uno dei momenti più difficili della traversata da Leopoli alla Polonia. Al momento Susana coi figli di 12 e 2 anni, e Irina, con una bambina di 7, sono ospiti di una connazionale, anche lei di nome Iryna. Suo marito è andato a prendere le donne in Polonia assieme al figlio Victor, amico d’infanzia di Susana.  Il sindaco Riccardo Canini metterà a disposizione una casa per loro.

Di Daniele Alberti

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source