Mancini “Nazionale riparte da certezze, nessun club mi ha cercato”

Libero Quotidiano News

Condividi:

30 agosto 2020

FIRENZE (ITALPRESS) – “Non ho mai avuto nessuno che mi ha cercato anche perchè credo sia abbastanza difficile. Abbiamo iniziato questo lavoro due anni con grandi difficoltà e nonostante tutto credo che siamo riusciti a fare un ottimo lavoro e speriamo di migliorarlo ancora”. Lo ha detto il c.t. della Nazionale italiana Roberto Mancini nel corso di una conferenza stampa in svolgimento a Coverciano, sede del ritiro azzurro a chi gli ha chiesto se era stato contattato per sedere sulla panchina di qualche club. E sull’ipotesi che si era ipotizzata nei mesi di scorsi di Marcello Lippi come direttore tecnico azzurro, Roberto Mancini ha risposto: “Credo che abbia già spiegato il presidente” della Figc Gabriele Gravina. “Io non ero a corrente di niente. Quello che sapete voi, so io. Non la ritengo una cosa così importante. Non è cambiato assolutamente niente. Il presidente” dell’ipotesi Marcello Lippi come direttore tecnico della Figc “me ne ha parlato perchè era già uscito sui giornali e la cosa è finita lì. Non ho avuto bisogno di essere rassicurato, nè che mi venisse spiegato niente”.“Dobbiamo ripartire dall’entusiamo che eravamo riusciti a creare nel gruppo di qualificazione, dalla voglia di rigiocare per la nazionale e dalle basi e le certezze che abbiamo in questo momento, ovvero quelle di una squadra che sta giocando bene e si diverte. Detto questo è chiaro che saranno due partite diverse dalle altre. I giocatori sono gli stessi. Bisogna verificare la condizione fisica, perchè alcune squadre hanno concluso da poco. Vediamo in questi giorni come staranno, cercheremo di trovare delle soluzioni. Dovremo tenere conto di questo, ma se un giocatore è bravo, magari non potrà reggere i 90′ ma la sua parte la farà sempre. Intanto dobbiamo cominciare bene perchè con la Bosnia non sarà facile”.(ITALPRESS).



Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi