Manovra, arriva il maxi emendamento del governo: un miliardo per rateizzare in 10 mesi le bollette di luce e gas

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – È arrivato nella notta il maxi emendamento del governo che incorpora tutte le proposte di modifica alla Manovra da parte dell’esecutivo. La principale riguarda il taglio Irpef e Irap, per cui il testo licenziato a ottobre prevedeva un fondo con una dote da 8 miliardi.

Novità importanti anche sul fronte bollette. Le famiglie potranno rateizzare in 10rate le bollette di luce e gas in arrivo con le fatture emesse da gennaio ad aprile 2022. In caso di inadempienza dei clienti domestici, si legge, le imprese saranno tenute ad offrire un piano di rateizzazione senza interessi. L’Arera dovrà quindi definire, nel limite di 1 miliardo, gli anticipi da riversare alle imprese per compensare le rate e le modalità di restituzione delle imprese stesse per consentire il recupero da parte della Cassa per i servizi energetici del 70% dell’anticipazione entro il 2022 e della restante quota entro il 2023.

Tra le misure arriva anche un fondo da 150 milioni nel 2022 per il sostegno “agli operatori economici del settore del turismo, dello spettacolo e dell’automobile, gravemente colpiti dall’emergenza Covid”. Il fondo è istituito presso il ministero dello Sviluppo economico. Entro 60 giorni dall’entrata in vigore della manovra i ministeri dello Sviluppo, della Cultura, del Turismo e dell’Economia definiscono le modalità di assegnazione e le procedure di erogazione delle risorse “nel rispetto delle norme Ue sugli aiuti di Stato” legati all’emergenza Covid.

Fisco, ecco chi guadagna di più con il pacchetto di interventi sull’Irpef

Arrivano una serie di novità, dalla riscrittura del patent box alle nuove norme ‘salva-comuni’. Tra i temi affrontati dal governo anche il Giubileo, la proroga del programma Strade sicure e fondi per le scuole dell’infanzia paritarie e per le regioni colpite dagli incendi della scorsa estate. Nasce anche un fondo ad hoc per aiutare i settori del turismo, dello spettacolo e dell’auto.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source