Manovra, Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale il 16 dicembre

Pubblicità
Pubblicità

La lettera di avviso, indirizzata al governo e al presidente del Consiglio Mario Draghi, è partita: Cgil e Uil annunciano uno sciopero generale per giovedì 16 dicembre. La mobilitazione, che avrà una durata di otto ore, viene indetta per protestare contro la legge di Bilancio – giudicata inadeguata dalle sigle sindacali – contro l’assenza di interventi per ridurre la precarietà e per criticare l’inerzia del governo nell’avviare l’iter di riforma delle pensioni. Ci saranno manifestazioni a livello regionale e una manifestazione a Roma, ma dallo sciopero saranno esclusi i lavoratori dei trasporti, non essendoci il preavviso necessario per un’interruzione del servizio pubblico, e quelli della sanità, per garantire il pieno funzionamento delle strutture durante l’emergenza Covid.

La decisione di procedere allo sciopero arriva dopo settimane di interlocuzioni difficili tra i sindacati e il governo, l’ultima delle quali avvenuta la scorsa settimana sulla legge di Bilancio. Ma spacca il fronte sindacale, visto che la Cisl non aderisce alla mobilitazione.

“Favoriti i più ricchi”. Sul fisco i sindacati valutano lo sciopero

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source