Manovra il governo annuncia un decreto correttivo. Bufera al Senato

Manovra, il governo annuncia un decreto correttivo. Bufera al Senato

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

ROMA – Non c’è pace per la manovra 2021. Il testo approvato alla Camera è appena arrivato con estremo ritardo in Senato per un esame sprint a scatola chiusa. Eventuali modifiche comporterebbero il ritorno alla Camera e non c’è tempo: va convertito in legge prima del 31 dicembre.
Ecco però l’inghippo denunciato dal presidente dei senatori della Lega Massimiliano Romeo, intervenuto nell’Aula del Senato in apertura dei lavori sul disegno di legge di Bilancio: “Alla luce dell’annuncio fatto dal governo di un decreto legge correttivo rispetto alla manovra economica perché ci sarebbero degli ‘errori’, sarebbe opportuno che il governo spiegasse al Parlamento quali sono questi errori”.
A ruota il senatore di Forza Italia Gilberto Pichetto Fratin: “Da quello che abbiamo capito manca la completa copertura delle misure introdotte dalla Camera. Ma se c’è uno scostamento, nel voto occorre la maggioranza assoluta”.
Il testo è stato trasmesso all’Aula di Palazzo Madama senza che la commissione Bilancio abbia votato il mandato al relatore. Nel darne comunicazione il presidente della Commissione Daniele Pesco (M5S) ha espresso “rammarico” per la mancata discussione e votazione dei circa 300 emendamenti: “Auspico che l’anno prossimo ci siano tempi di esame consoni per un esame parlamentare”.

Argomenti



Go to Source