Marchisio, controlli in ospedale: “Giramenti e tanti esami medici, ora sto bene”

Pubblicità
Pubblicità

Ha avuto paura, Claudio Marchisio. Paura per la sua salute, che lo ha portato a sottoporsi a svariati esami clinici, prima di poter tirare un sospiro di sollievo. Lo ha detto lui stesso, pubblicando un’immagine in cui si mostra pensoso, appoggiato alla vetrata di una finestra del San Raffaele, a Milano.

Marchisio, paura per la salute: “Ho dovuto fare esami specifici”

Paura, ansia: sentimenti che, chi ha problemi di salute conosce perfettamente. E che non risparmiano personaggi famosi o atleti che da anni curano approfonditamente il proprio corpo. “Sempre meglio fare un controllo in più che uno in meno”, ha scritto su Instagram e Twitter Marchisio. L’ex centrocampista della Juventus e della Nazionale ha poi aggiunto dei dettagli per raccontare in modo più approfondito lo stress degli ultimi mesi: “Ad Aprile ho sofferto di giramenti di testa importanti. I primi esami e poi qualche dubbio. Dopo vari esami specifici (Doppler transacranico con microbolle, RM encefalo, Ecocardio TT , RM Cardio CMC) possiamo tornare ad essere tranquilli. Tutto a posto, si torna a casa”.

Il messaggio di Marchisio: “Sulla salute non date nulla per scontato”

Su Instagram nel post l’ex calciatore ha taggato proprio la struttura clinica che lo ha accolto, accompagnando il post con scatti della degenza e persino il braccio con una flebo attaccata. Il luogo dei pensieri, delle preoccupazioni, dei dubbi sul futuro, e per una volta non si parla di calciomercato, ma di questioni serie. Che, per un ragazzo intelligente come Marchisio, da sempre molto consapevole del ruolo di esempio che un calciatore si trova a vivere pur non volendo, e cercando del buono anche in una situazione come questa, ha aggiunto un monito al proprio pubblico: “Mi raccomando! Non date mai nulla per scontato, soprattutto con la salute”.
 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *