Mattarella: “Difficile finora coinvolgere i partner Ue sul tema dei migranti”

Pubblicità
Pubblicità

“Fin qui è stato difficile coinvolgere in maniera efficace i partner comunitari”: sul tema dei migranti Sergio Mattarella lancia un altro messaggio in direzione Bruxelles. Nel corso dei colloqui avvenuti oggi al Quirinale con la presidente slovena Natasa Pirc Musar il Capo dello Stato sottolinea come sia “indispensabile giungere a una politica europea organica in materia”. I due presidenti hanno poi convenuto nel sollecitare la Ue ad affrontare il cambiamento climatico con particolare attenzione al Mediterraneo.

Tra Slovenia e Italia vi è “grande amicizia” e “grande collaborazione”, una collaborazione “sempre crescente sulla quale contiamo molto” ha detto Mattarella, dando il benvenuto alla presidente Pirc Musar. Il presidente italiano si è detto d’accordo nel sostenere l’ingresso nell’Unione Europea dei Paesi dei Balcani Occidentali, anche per dare maggiore stabilità alla regione. Si tratta, ha detto, di “un utile investimento politico e necessaria scelta storica”. E ha aggiunto che è un “grave errore aver rallentato il processo di adesione”. Nei colloqui si è anche affrontato il tema della tutela delle minoranze linguistiche che per Mattarella sono “un presidio di amicizia e di arricchimento tra i popoli”.

Pirc Musar ha parlato del desiderio della minoranza slovena di arrivare alla convocazione del tavolo per le minoranze al ministero dell’Interno italiano. Mattarella ha sostenuto la proposta, secondoquanto riferisce il gabinetto di Pirc Musar. La presidente ha anche evidenziato la necessità di affrontare la questione della rappresentanza garantita della minoranza slovena nel parlamento italiano. Parlando alla stampa dopo l’incontro, ha detto che Mattarella “è consapevole dell’importanza che gli sloveni abbiano una rappresentanza permanente al Senato”, ma ha pure ribadito che, perché ciò avvenga, la Costituzione italiana dovrebbe essere modificata.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *