Mattarella firma il ddl Nordio: la riforma della giustizia può passare alle Camere

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il ddl Nordio che contiene la riforma della giustizia. Il capo dello Stato ha autorizzato la presentazione alle Camere del disegno di legge “recante modifiche al codice penale, al codice di procedura penale, all’ordinamento giudiziario e al codice dell’ordinamento militare”. Il testo è stato approvato dal Consiglio dei ministri, presieduto da Giorgia Meloni, lo scorso 15 giugno e ora dunque arriverà in Parlamento per essere esaminato dalle commissioni competenti e poi discusso in Aula a Montecitorio e a Palazzo Madama.

Nei giorni scorsi Mattarella aveva incontrato la premier al Quirinale subito dopo il ritorno di Meloni dal vertice Nato a Vilnius. Al centro dell’incontro, oltre alla decisioni dell’Alleanza atlantica rispetto alla difesa e alla guerra in Ucraina, c’era stata anche la questione giustizia. Soprattutto perché negli stessi giorni era infuriata la polemica sulle frasi del ministro Nordio (poi ritrattate) rispetto alla necessità di rimodulare il reato di concorso esterno in associazione mafiosa.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *