Mattarella: “Le foibe crimine orribile”. Polemiche per il paragone con la Shoah

Pubblicità
Pubblicità

“Il Giorno del ricordo richiama la Repubblica al raccoglimento e alla solidarietà con i familiari e i discendenti di quanti vennero uccisi con crudeltà e gettati nelle foibe, degli italiani strappati alle loro case e costretti all’esodo, di tutti coloro che al confine orientale dovettero pagare i costi umani più alti agli orrori della Seconda guerra mondiale”, è cominciato così il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la ricorrenza in memoria delle foibe, una tragedia seguita alla “sciagurata guerra voluta dal fascismo e l’occupazione nazista” e che per migliaia di italiani significò subire “ostilità, repressione, terrore, esecuzioni sommarie, aggravando l’orribile succedersi di crimini contro l’umanità di cui è testimone il Novecento”.

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€ al meseper 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

3,50€ a settimana prezzo bloccato

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source