Media, attacco al convoglio di Bernard-Henri Lévy in visita in Libia

La Republica News

IL CAIRO – Spari contro Bernard-Henri Lévy durante la sua visita in Libia, a Misurata. Il convoglio del filosofo, giornalista e saggista francese è stato attaccato con colpi di arma da fuoco sparati in aria dalle milizie per impedirgli l’ingresso a Tarhuna, a poco più di 90 chilometri a sud-est di Tripoli.Bhl era arrivato in mattinata all’aeroporto di Misurata, su invito dell’ufficio stampa del ministro dell’Interno, Fathi Bashagha. Da anni impegnato nella difesa dei diritti umani, voleva visitare Tarhuna, riconquistata due mesi fa dalle forze governative e dove sono state scoperte fosse comune con centinaia di corpi. Il governo del premier Fayez al Serraj ha accusato le milizie alleate del maresciallo Khalifa Haftar di aver compiuto esecuzioni sommarie e nascosto i cadaveri.Secondo quanto riferiscono diversi media locali Bernard-Henri Lévy non avrebbe avuto un invito ufficiale dell’intero governo di Tripoli, ma solo di Bashagha: sarebbe stato accolto in modo ostile anche dal sindaco di Misurata Mustafa Karwad che non lo ha voluto ricevere, riferisce il sito Libya al-Akhbar. Levy “è arrivato oggi a Misurata” senza l’approvazione da parte del  Governo di accordo nazionale libico (Gna) ma solo con “un invito dell’ufficio del ministro dell’Interno Fathi Bashagha”, scrive il Libyan Observer.repil venerdì


Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi