Mediaset fa causa a Pierluigi Pardo: “Non può lavorare per Dazn”

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – E’ guerra aperta tra Mediaset e Pierluigi Pardo, il popolare telecronista, voce dell’emittente di Berlusconi per le grandi sfide di Champions e dell’anticipo del sabato sera di serie A per Dazn. Mediaset non ha gradito che la piattaforma streaming, che ha acquisito i diritti in esclusiva delle gare di serie A 2021-2024, abbia annunciato che Pardo farà parte della propria squadra che, tra gli altri, comprende i neo-acquisti Montolivo, Barzagli, Matri, Ambrosini e i giornalisti Marco Cattaneo e Giorgia Rossi.

Parola ai calciatori e una docuserie su Moratti. Ecco la Serie A di Dazn

“Se andrà a Dazn gli faremo causa”

“A seguito di grave inadempimento delle intese di collaborazione esclusiva raggiunte, Mediaset agirà in tutte le sedi competenti nei confronti di Pierluigi Pardo. Nonostante gli impegni assunti, confermati dalla partecipazione di Pierluigi Pardo a una riunione operativa con la redazione sportiva Mediaset avvenuta il 2 luglio 2021, il conduttore è stato riportato giovedì 8 luglio anche come membro della squadra di telecronisti di un’altra società. Ove tale inadempienza fosse confermata, Mediaset non solo risolverà le intese raggiunte ma agirà nei confronti di Pardo in tutte le sedi competenti”, si legge in una nota dell’emittente tv.

Lele Adani lascia Sky: “Mi hanno avvisato con una telefonata”

Avrebbe firmato un triennale in esclusiva

La novità rispetto al passato, visto che Pardo si era già diviso su varie emittenti, è che il telecronista avrebbe firmato un accordo in esclusiva di 3 anni che gli vieterebbe, di conseguenza, di collaborare con altre testate. Di qui la minaccia di adire le vie legali nel caso in cui Dazn confermasse la presenza in squadra di Pardo.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source