Medico viola la quarantena e dall’Abruzzo va in Friuli Venezia Giulia per manifestazione No Vax: ora è indagato

Pubblicità
Pubblicità

Ha violato deliberatamente la quarantena, sapendo di essere positivo al Covid-19, e dall’Abruzzo insieme con la moglie (che intanto si è negativizzata), è giunto in auto a Pordenone per partecipare ieri a una manifestazione No-vax. La coppia, entrambi medici, aveva preso una stanza in una struttura alberghiera: l’uomo è stato denunciato dagli agenti della Questura di Pordenone e invitato a raggiungere subito la propria residenza.

Corsa ai vaccini, record di terze dosi. E si erode lo zoccolo duro dei No Vax

Agenti della Squadra Volante sono allora andati nell’albergo riscontrando che la coppia, residente in provincia di Pescara, era giunti a Pordenone domenica 28 novembre per partecipare alla manifestazione No Vax svoltasi al Parco San Valentino.

Salmaso: “Una prima dose vale più di una terza. I non vaccinati vanno convinti uno a uno”

Dagli accertamenti è risultato che, mentre la donna si era negativizzata al Covid-19, il marito, di 70 anni, invece risultava ancora positivo, violando dunque lo stato di quarantena, indicato nella propria abitazione in Abruzzo. L’uomo è stato dunque indagato in stato di libertà; la polizia ha intimato a entrambi di fare immediato rientro nella propria dimora senza effettuare soste, per ripristinare la quarantena. La struttura ricettiva sanificherà la camera occupata dalla coppia.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source