Meloni telefona a Mattarella dopo il discorso di fine anno: “Grazie per l’incoraggiamento”

Pubblicità
Pubblicità

Giorgia Meloni ha telefonato a Sergio Mattarella esprimendo “gratitudine per l’incoraggiamento a governare con la responsabilità che la difficoltà del momento esige” dopo il discorso di fine anno del presidente. Lo riferisce una nota di Palazzo Chigi.

“Dal presidente Mattarella arriva un messaggio di altissimo profilo che abbraccia non solo le emergenze nazionali ed internazionali e le sfide che ci aspettano a cui occorre saper rispondere, ma che dedica anche spazio al ricordo del Papa emerito Benedetto XVI e al dovere di mantenere come guida e bussola la Costituzione repubblicana nel suo 75esimo anniversario. Ultimo ma non ultimo, il suo sottolineare positivamente la guida di una donna a capo del nuovo governo eletto dal popolo. In sintesi un messaggio che conferma la guida saggia e illuminata del Presidente Mattarella”, ha commentato il Presidente del Senato, Ignazio La Russa.

“Il Presidente Mattarella ha dimostrato ancora una volta grande saggezza ed ha saputo interpretare l’unità profonda della nazione intorno ai valori fondanti della nostra Carta Costituzionale, di cui ricorrono proprio domani i 75 anni dall’entrata in vigore. Condivido quindi nel modo più assoluto il richiamo del Capo dello Stato alla responsabilità comune verso il Paese di tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione” ha detto invece il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi.

Mattarella: “Pagare le tasse serve a far funzionare l’Italia”

“Nel discorso di fine anno – ha detto il leader del M5S Giuseppe Conte – è vivo il richiamo ad una comunità nazionale fortemente solidale e coesa: un monito che condivido e che dovrebbe essere da guida per tutte le forze politiche, sociali e civiche del Paese, affinchè orientino le proprie energie nel solco della solidarietà e per non lasciare nessuno  indietro”.

“Un grande messaggio di pace, speranza e futuro, che ci piace soprattutto perchè pone giovani, ambiente e lotta alle disuguaglianze al centro”, è stato invece il commento del segretario del Pd, Enrico Letta.

Mattarella: “Il 2022 è stato l’anno della folle guerra, il futuro non può essere questo”

“Tutela del lavoro, attenzione ai giovani, necessità di unire e modernizzare: la migliore risposta al Presidente Sergio Mattarella è l’impegno quotidiano per far correre l’Italia, anche grazie a cantieri come quelli che abbiamo iniziato a sbloccare, ponti come quello sullo Stretto, riforme come quella dell’Autonomia prevista dalla Costituzione (opportunamente richiamata dal Capo dello Stato), sforzi come quelli che stiamo facendo per una migliore consapevolezza delle regole di sicurezza stradale soprattutto per i ragazze e ragazzi”. Così ha commentato il leader della Lega e ministro dei Trasporti Matteo Salvini.

Pace giusta in Ucraina, Europa, Occidente, rapporto privilegiato con l’Africa, impegno nel Mediterraneo allargato, difesa dei diritti umani, valorizzazione dei prodotti italiani nel mondo. Le priorità indicate dal. presidente Mattarella sono i punti di riferimento della nostra politica estera. Sagge e autorevoli parole che indicano la strada da seguire per tutelare gli interessi dell’Italia. Con una stella polare che deve sempre guidarci: la libertà”, ha detto il ministro degli Esteri, Antonio Tajani.

“Grande apprezzamento per le parole del Presidente, con un pensiero speciale per le ragazze iraniane”, è il commento del senatore e leader di Italia Viva Matteo Renzi.

E’ intervenuta anche Elly Schlein, candidata alla segreteria del Pd: “Il Presidente Mattarella consegna al Paese un discorso di grande profondità e visione. Auguri a tutte e tutti per il nuovo anno che inizia, che sia migliore e soprattutto più giusto”.

 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *