Messico, sparatoria tra narcos in spiaggia: due morti e panico tra i turisti

Pubblicità
Pubblicità

Spari tra i bagnanti su una spiaggia messicana, vicino al resort caraibico di Cancun. Una sparatoria che ha coinvolto due bande rivali provocando il panico dei villeggianti stranieri. Due sono le vittime, e si tratterebbe, secondo le prime indicazioni degli investigatori, di spacciatori di droga.

Dopo i primi colpi, i turisti che si trovavano sulla spiaggia hanno cercato di proteggersi correndo dentro gli hotel dei dintorni. Secondo il quotidiano “El Universal” uno di loro sarebbe rimasto ferito.

(afp)

“Tutti correvano dalla spiaggia e dalle piscine. Il personale ci ha spinti in stanze nascoste dietro le cucine”, ha raccontato uno di loro Mike Sington, turista americano. I video pubblicati sui social media hanno mostrato decine di persone, alcune in costume da bagno, in attesa nella hall dell’hotel insieme al personale. C’è chi si abbraccia, chi piange.

L’episodio arriva due settimane dopo che una blogger di viaggi californiana e una turista tedesca sono state uccise in una sparatoria simile a Tulum, a sud di Puerto Morelos.

Il Messico è in preda da molti anni ai regolamenti di conti fra bande rivali nel mercato della droga; solo dal 2006, quando il governo ha deciso di utilizzare l’esercito, ci sono state oltre 300 mila vittime.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source