Mfe (Mediaset), ricavi in tenuta nei nove mesi. Stime positive per il 2022

Pubblicità
Pubblicità

Nei primi nove mesi dell’anno Mfe-Mediaset ha registrato ricavi netti consolidati per 1.900 milioni rispetto ai 1.992 dello stesso periodo del 2021, con un utile consolidato positivo di 78,5 milioni rispetto ai 273 dei primi nove mesi dell’anno precedente, che beneficiavano della plusvalenza di 86,7 milioni generata dalla cessione di Towertel (EI Towers).

Il risultato operativo (Ebit) è positivo per 97,6 milioni, la generazione di cassa a quota 359 milioni.

Nelle stime il Biscione “conferma l’obiettivo di conseguire per l’esercizio 2022 risultati economici e una generazione di cassa caratteristica positivi”.

Per quel che riguarda i ricavi pubblicitari, nei primi nove mesi dell’anno sono stati di 1.309 milioni, con una contrazione (-2,5%) “inferiore al -8,6% registrato nei nove mesi dal mercato televisivo secondo i dati Nielsen”, spiega la società. In Spagna i ricavi pubblicitari si sono attestati a 538 milioni rispetto ai 574 al 30 settembre 2021.

Nell’ultima parte dell’anno la dinamica dei ricavi pubblicitari complessivi sui mezzi gestiti dal Biscione “sarà caratterizzata da un andamento a due velocità. Fino a metà novembre – si legge nelle stime che accompagnano i risultati dei primi nove mesi – l’andamento della raccolta ha dimostrato una buona resilienza con un andamento migliore rispetto a quello dei primi nove mesi 2022, mentre per la seconda metà di novembre si segnala scarsa visibilità e un andamento condizionato dalla presenza dei Mondiali di calcio in Qatar trasmessi in esclusiva da Rai”, conclude Mfe-Mediaset.

Articolo in aggiornamento

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source