Michelle Hunziker a Tomaso Trussardi: “Gli voglio bene e gliene ne vorrò sempre”

Pubblicità
Pubblicità

“Una separazione è sempre un lutto da affrontare. È difficile perché ti senti fallita, ma rappresenta anche un nuovo inizio. Sono stati dieci anni bellissimi, con due figlie stupende: questo è da salvare. Voglio tanto bene a Tomaso e gliene vorrò sempre”. Michelle Hunziker, ospite in esclusiva domenica 13 febbraio a Verissimo, parla per la prima volta della fine della storia d’amore con Tomaso Trussardi.

A Silvia Toffanin che le chiede se la fine del precedente matrimonio con Eros Ramazzotti l’abbia aiutata ad affrontare in maniera diversa questo momento, Michelle confessa: “Quando affronti una separazione a 23 anni vivi tutta la parte emotiva con una potenza distruttiva immensa: ti senti morire dentro. Oggi ho l’esperienza di vita dalla mia parte, ma lasciarsi rimane sempre una grande sofferenza”.

La conduttrice si è recentemente mostrata al pubblico con un nuovo taglio di capelli, una scelta non solo d’immagine, ma soprattutto dettata da motivi personali: “Noi donne siamo fatte così: quando abbiamo bisogno di cambiare radicalmente qualcosa diamo un taglio a tanti aspetti della vita. E anch’io, ad un certo punto, ho voluto tagliare i capelli per trovare la forza dentro di me”.

Quella di Michelle è una vita costellata di successi ma anche di dolori, ma non di rancori: “Non riesco ad essere arrabbiata neanche con le persone che hanno segnato il periodo in cui ero prigioniera della setta perché alla fine mi hanno dato tanto di quella che sono oggi”. “Ora – aggiunge – manipolarmi è impossibile”.

Michelle, oltre ad annunciare la presenza della stessa Toffanin tra gli ospiti del suo primo one woman show Michelle Impossible (mercoledì 16 e 23 febbraio su Canale 5), confida: “Ci saranno Maria De Filippi, Gerry Scotti, Ilary Blasi e tanti altri. Ci sarà anche Eros Ramazzotti. Non avrei mai pensato nella vita che lui accettasse l’invito. Sono vent’anni che non siamo sullo stesso palco in Italia”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source