Migranti a Tolone, la Francia all’Italia: “Brutto gesto ma cooperazione va avanti”

Pubblicità
Pubblicità

TOLONE – Sui 234 naufraghi sbarcati a Tolone dalla nave umanitaria Ocean Viking, 123 sono oggetto di un “rifiuto d’ingresso” in Francia: è quanto afferma il ministero dell’Interno di Parigi, Gérald Darmanin.

L’Eliseo critica l’Italia ed evoca “un brutto gesto” da parte del governo guidato da Giorgia Meloni sul caso dei migranti della Ocean Viking. Ma “l’importante – precisa – è continuare la cooperazione e non fermarsi qui”.

E inoltre: “Le persone sbarcate a Tolone saranno detratte dal numero che accogliamo quest’anno” nell’ambito del meccanismo di solidarietà “con l’Italia”, viene indicato nell’entourage del presidente Emmanuel Macron.

Nei giorni scorsi il ministro dell’Interno italiano, Matteo Piantedosi, aveva lanciato messaggi distensivi nei confronti del parigrado transalpino: “Mi spiace non averlo potuto incontrare qui a Wiesbaden — ha sottolineato il responsabile del Viminale al G7 sulla sicurezza — ma ci sarà presto l’occasione e davvero non ho mai avuto divergenze con la Francia e tantomeno abbiamo inteso crearne. Così come non c’è mai stato alcun dubbio che l’Italia continuerà ad agire all’interno della cornice delle regole europee nè tantomeno qualcuno qui ce lo ha chiesto”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source