Milan-Inter, non solo la gloria: quanto vale arrivare in finale di Champions

Pubblicità
Pubblicità

Milan-Inter è un euroderby che vale doppio. Non solo una delle due milanesi, al termine di 180 minuti che si preannunciano infuocati, tornerà in finale di Champions League, ma il pass per la finale del 10 giugno a Istanbul darà anche una (ulteriore) boccata d’ossigeno dal punto di vista economico: chi staccherà il biglietto per la finalissima intascherà 15,5 milioni, chi alzerà il trofeo altri 4,5 milioni. Insomma, vincere la coppa più prestigioso garantisce entrate per oltre 100 milioni di euro. Vediamo perché.

Bonus, ranking e market pool

La Uefa a inizio stagione stanzia una cifra vicina ai 2 miliardi di euro per le 32 squadre che partecipano alla Champions League. Ogni club, soltanto per essere arrivato alla fase a gironi, ha diritto a 15,64 milioni. A questi si aggiungono i bonus legati all’esito delle partite: nelle sei gare dei gironi ogni vittoria garantisce 2,8 milioni, mentre il pareggio vale 930mila euro. Il passaggio agli ottavi porta nelle casse 9,6 milioni, quello ai quarti 10,6 e la semifinale ben 12,5. Attenzione poi al ranking storico e al market pool: il primo è legato ai punti accumulati dal club negli ultimi 10 anni, il secondo prende in riferimento sia il numero di partite giocate e trasmesse con i diritti tv sia il piazzamento dell’anno precedente nel proprio campionato nazionale.

Milan-Inter, da Minaudo a Scarnecchia: i dieci protagonisti improbabili del derby

Quanto hanno incassato Milan e Inter

Milan

Bonus partecipazione: 15,4 milioni
Ranking storico: 14,8
Market pool: 14,3
Fase a gironi: 9,3
Ottavi di finale: 9,6
Quarti di finale: 10,6
Semifinale: 12,5

Inter

Bonus partecipazione: 15,4 milioni
Ranking storico: 15,9
Market pool: 12,3
Fase a gironi: 9,3
Ottavi di finale: 9,6
Quarti di finale: 10,6
Semifinale: 12,5

A questi conti, pressoché identici (il Milan ha incassato di più dal market pool avendo vinto lo scudetto la scorsa stagione, l’Inter recupera con il ranking), bisogna togliere la multa dovuta al fair-play finanziario: per i rossoneri meno due milioni, per i nerazzurri quattro. Si arriva così a un totale di 84,5 per il Diavolo e 81,6 per la Beneamata. A tutto questo vanno però aggiunti i ricavi arrivati dal botteghino: e qui il “jolly” San Siro rigorosamente pieno fa arrivare gli incassi totali a tre cifre per entrambi i club. Senza dimenticare che per una delle due il viaggio a Istanbul varrà altri 15,5 milioni e altri 4,5 se si alzerà la coppa al cielo. Comunque vada, una vera e propria boccata d’ossigeno.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *