Milano al via progetto Gift per regalare giocattoli ai bambini in difficolta 2

Milano: al via ‘progetto Gift’ per regalare giocattoli ai bambini in difficoltà (2)

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Condividi:

12 dicembre 2020

(Adnkronos) – Sul sito dell’iniziativa www.progettogift.it, tutti coloro che desidereranno partecipare all’iniziativa troveranno i link diretti agli shop online dei negozianti aderenti, dove sarà possibile trovare una lista dedicata di oggetti selezionati per i destinatari da 0 a 16 anni. I doni acquistati saranno recapitati direttamente alla logistica di Gift che provvederà alla consegna a Milano Aiuta, i cui volontari consegneranno i doni alle famiglie in difficoltà con bambini e adolescenti in occasione della distribuzione dei pacchi alimentari nel periodo natalizio.
Il progetto Gift nasce nel 2004 da un’idea di Federico Gordini, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio della Lombardia. L’obiettivo è la raccolta di doni e la loro distribuzione – nelle giornate del 24 e 25 dicembre – ai bambini e agli adolescenti ospiti delle case famiglia, delle strutture assistenziali per l’infanzia e dei reparti di pediatria degli ospedali milanesi. Negli anni l’iniziativa ha esteso il suo raggio di azione ad altre città lombarde come Monza e Brianza, Como e Lecco. Gift accetta solo doni nuovi e li raccoglie tramite donazioni di privati, aziende ed eventi natalizi nelle varie città in cui è attivo.
“In un anno difficile come quello che sta per terminare – spiega Federico Gordini – iniziative come Gift assumono un’importanza maggiore rispetto al passato. La difficoltà del momento ha aumentato drasticamente il numero di famiglie in difficoltà ed anche un gesto semplice come un regalo di Natale può accendere un sorriso in più e donare un momento di serenità ai bambini e ai ragazzi che vivono situazioni difficili. Per questo siamo onorati di potere contribuire con la nostra raccolta ai progetti di Milano Aiuta. Partecipare è davvero semplice, mettere un regalo in più sotto l’albero di un bimbo in difficoltà è prima di tutto un grande regalo per tutti noi”.



Go to Source