Milano, rapine ai giovani nelle zone della movida: arrestati i rapper Baby Gang e Neima Ezza

Pubblicità
Pubblicità

I rapper ventenni Zaccaria Mouhub, in arte Baby Gang, e Amine Ez Zaaraoui, in arte Neima Ezza, sono stati arrestati ieri dalla Polizia di Stato e dai Carabinieri insieme a un terzo ragazzo di diciotto anni su ordine su ordine del gip di Milano perchè accusati, a vario titolo, di 4 rapine commesse ai danni di ragazzi a Milano e a Vignate.

Il provvedimento dispone la misura cautelare in carcere nei confronti del rapper 20enne Baby Gang e ai domiciliari per Neima Ezza e un altro diciottenne. Arriva dopo le indagini condotte dai militari della Compagnia Carabinieri di Pioltello e dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura di Milano che hanno consentito di ricostruire gli episodi compiuti nei quali gli arrestati, avvicinando le vittime forti della superiorità numerica e delle minacce, si facevano consegnare denaro, gioielli e altri effetti personali.
 
Le giovani vittime, in tre casi, presso le Colonne di san Lorenzo e in piazza Vetra, a maggio 2021, sono state bloccate e colpite con pugni al petto e con schiaffi prima di essere derubate delle rispettive collanine d’oro. A luglio, infine, a Vignate, in provincia di Milano, due persone erano state avvicinate da due giovani, di cui uno armato, che avevano rubato loro denaro, auricolari e le chiavi dell’auto perché non li seguissero.
 
Sono in corso ulteriori accertamenti per l’individuazione di eventuali complici e per valutare il coinvolgimento degli indagati in altri episodi. 

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source