Minacce al Pd la polizia acquisisce lettera firmata Le nuove Br

Minacce al Pd, la polizia acquisisce lettera firmata “Le nuove Br”

La Republica News
Pubblicità

La polizia indaga su una lettera di minacce firmata “Le nuove Br” e inviata, tra ieri e oggi, a diversi esponenti politici. La missiva è stata recapitata anche alla sede nazionale del Partito Democratico a Roma e conterebbe una serie di minacce e di richieste al governo. La lettera, requisita dagli agenti che ora indagano sulla vicenda, è stata inviata anche ai sindaci di alcune città dell’Emilia Romagna: Modena, Ferrara, Rimini e Ravenna. Una minacca bipartisan, che ha colpito sia i primi cittadni del Pd sia quelli della Lega.”Sono tranquillo, non mi spaventa una lettera della quale, tra l’altro, il contenuto non fa riferimento a me personalmente. ma al sistema istituzionale in generale. In tanti anni che faccio politica ho ricevuto minacce sia da singoli cittadini che da parte di gruppi e non mi faccio intimidire”. dice il primo cittadino di Ferrara, il leghista Alan Fabbri. La lettera è stata recapitata anche al sindaco di Ravenna, il dem Michele De Pascale. “Chi pensa di intimidire le istituzioni e i cittadini sappia che si sbaglia di grosso. Mi auguro – dice il deputato di Italia Viva Marco Di Maio – che le indagini trovino subito i responsabili. Non abbassiamo la guardia”.
Solidarietà anche al primo cittadino di Rimini, Andrea Gnassi (Pd). “Ho segnalato il fatto all’autorità competente – fa sapere  – ma il clima è brutto, molto brutto, e confuso. Serve un eccezionale senso di responsabilità in ogni componente della società italiana: Governo e istituzioni garantendo ossigeno alle imprese in difficoltà e sostenendo in ogni modo gli sforzi della sanità, Comuni e territori spalancando ancora di più le loro porte a chi ne ha bisogno, cittadini con i loro comportamenti rispetti della sicurezza”.
Argomenti



Go to Source