Mobilità e tanta Europa, ce lo chiedono i ragazzi

Pubblicità
Pubblicità

Nel serrato dibattito italiano e europeo sul futuro della politica progressista avranno ruolo centrale gli oltre duecento milioni di persone che nei prossimi trent’anni si sposteranno all’interno dei propri paesi o tra continenti per molteplici cause, che siano climatiche, carestie, conflitti, così come per le scelte squisitamente politiche.

A pensarci bene, è sempre stato così, è così, sempre sarà così, crederci dipende solo da quanta storia e mitologia abbiamo avuto la pazienza di studiare e da quanto ci è capitato personalmente di osservare e magari di muoverci anche noi, dandolo per ineluttabile o opponendoci fino all’ultimo – coi brividi sulla schiena – e ricordando i luoghi lasciati cristallizzati per tutta la vita in una nostalgia…

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Disdici quando vuoi

Tutti i contenuti del sito

3,99€/settimana prezzo bloccato

Attiva Ora

Disdici quando vuoi

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source