Molinari: “Il Conte ter è appeso al rinnovo del patto politico tra Pd e M5s”

Pubblicità
Pubblicità

“L’appello del presidente del Consiglio – dice il direttore di Repubblica, Maurizio Molinari – indica la forte sintonia con il Capo dello Stato”. “Il mandato fondatore del Conte due è l’Europa – continua Molinari – e Conte, nella scommessa del Conte ter, riparte da lì”. La maggioranza deve trovare in Parlamento un numero sufficiente di voti per sostenere il terzo governo Conte, ma il punto centrale è la coesione tra i due partiti della maggioranza. “Perché Fico è determinante?” – chiede Molinari – “Perché – spiega – l’idea di fondo dell’estate 2019 di dar vita a un patto politico tra Pd e 5 Stelle nasce da un’intuizione di Grillo che si trasforma poi in volontà politica grazie all’impegno di Fico nei 5 Stelle e di Franceschini nel Pd. Questi sono stati veri artefici del patto politico”. “Quindi – dice ancora il direttore di Repubblica – quello tra Mattarella e Fico è il primo vero colloquio politico. L’interrogativo – conclude Molinari – è quanto quel patto politico dell’estate del 2019 possa essere rinnovato e rinsaldato, oppure se è destinato a cedere il passo a un nuovo equilibrio”

Video Rai/Tg1

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source