Molinari: “Lega e M5s si stanno trasformando; il populismo è entrato nell’ultima fase, ma è la più pericolosa”

Pubblicità
Pubblicità

“Le due principali forze che hanno vinto le elezioni del 2018, Lega e Movimento 5 Stelle, attraversano una trasformazione verso una posizione più europeista e multilaterale” analizza il direttore di Repubblica, Maurizio Molinari, durante la presentazione del suo ultimo libro, ‘Il Campo di battaglia’, presso la Feltrinelli di Galleria Alberto Sordi, a Roma. “Questo fa sì che la maggioranza delle forze politiche in Parlamento condividano la posizione di Draghi – spiega Molinari – il populismo in questa fase si ritrova nelle frange che si oppongono al vaccino e al green pass. E’ la fase ultima di questa parabola ma quella più pericolosa – sottolinea il direttore di Repubblica – come possiamo vedere dal loro linguaggio”. Sul dibattito legato al prossimo Presidente della Repubblica, Molinari vede una conferma di Mattarella come la strada ideale da seguire, “La stabilità italiana è garantita dal tandem Draghi-Mattarella – dice Molinari – in questo momento l’interesse del Paese è confermare Mattarella al Quirinale”

di Luca Pellegrini

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source