Mondiali 2022: Taremi porta l’Iran in Qatar: anche le donne fanno festa allo stadio

Pubblicità
Pubblicità

Per la terza volta di fila l’Iran stacca il pass per i Mondiali. La rassegna iridata, in programma dal 21 novembre al 18 dicembre in Qatar, si arricchisce di un’altra partecipante asiatica dopo i padroni di casa. Il ‘Team Melli’, come è soprannominata la nazionale di Teheran, ha staccato il pass grazie al successo per 1-0 sull’Iraq firmato dall’attaccante del Porto, Mehdi Taremi. Una vittoria che ha permesso all’Iran di salire a quota 19 punti in classifica nel gruppo A, garantendosi uno dei primi due posti che valgono la qualificazione diretta. Con tre gare ancora da disputare i ragazzi guidati dal ct croato Dragan Skocic si sono portati a +10 sugli Emirati Arabi, terzi.

La gioia di Saman Ghoddos e Hossein Kanani  (reuters)

L’ingresso per le donne

Alle donne sono stati destinati 2.000 dei 10 mila biglietti disponibili, ha riferito l’agenzia Isna. “Ho comprato i biglietti online e ho ricevuto un sms di conferma”, ha raccontato una ingegnere civile di 26 anni identificatasi come Mahya. “Se vinciamo, andremo a festeggiare la vittoria in strada”, ha detto prima del match. “Sono molto felice, è la prima volta che assisto a una partita all’Azadi Stadium”, ha detto Mahya, mostrando la bandiera nazionale verde, bianca e rossa, la testa coperta da una sciarpa grigia. Le tifose erano però separate dagli uomini e sono entrate da un ingresso speciale, controllato da poliziotte.

La Corea a un passo dalla qualificazione

Quattordicesimo Paese ufficialmente qualificato, l’Iran potrebbe essere presto raggiunto dalla Corea del Sud, seconda nello stesso girone con 17 punti (+8 sugli Emirati Arabi), grazie alla vittoria per 1-0 sul Libano, decisa dalla rete di Gue-Sung Cho. Martedì nella gara con la Siria i coreani hanno l’opportunità di chiudere il discorso.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source