Mondiali di ritmica: Sofia Raffaeli superata all’ultimo esercizio, è argento nell’all around

Pubblicità
Pubblicità

VALENCIA – Ha sperato fino all’ultimo, Sofia Raffaeli, di battere Darja Varfolomeev, tedesca di famiglia russa diventata dominatrice ai Mondiali di ritmica di Valencia con 5 ori su 5 gare individuali. Ci è riuscita fino all’ultimo esercizio al nastro, rimanendo in testa con la prospettiva di vincere cedendo meno di 8 decimi. Ma la tedesca ha riservato una nuova grande esibizione, stavolta alla palla, e a Sofia, campionessa del mondo in carica, prima italiana a riuscirci nell’individuale, è rimasto comunque un grande argento.

L’avvio della 19enne di Chiaravalle era stato molto convincente: 35.500 al cerchio contro il 34.250 della Varfolomeev alle clavette. La sua rivale ha perso il nastro alla seconda prova, illudendo davvero che potesse arrivare un successo azzurro dopo che il vantaggio era salito a 3,250. A sbagliare è stata poi Sofia, perdendo la clavetta ma rimanendo ancora al comando, ad un attrezzo dalla fine, con un vantaggio di 8 decimi e mezzo. Alla palla però Varfolomeev ha chiuso la partita.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *