Mondiali, sono tre i giornalisti morti in Qatar: c’è anche il britannico Roger Pearce

Pubblicità
Pubblicità

Sono tre i giornalisti morti in Qatar. Il caso agghiacciante della scomparsa del popolarissimo reporter americano Grant Wahl e, 24 ore più tardi, l’annuncio del decesso del fotografo qatarino Khalid al-Misslam non sono le prime, strane morti legate alla Coppa del Mondo.

Il decesso il 21 novembre scorso

A inizio torneo, prima della partita tra Stati Uniti e Galles – curiosamente, proprio quella in cui Wahl fu fermato all’ingresso dello stadio perché indossava una maglia arcobaleno – del 21 novembre scorso, un malore ha stroncato Roger Pearce, direttore tecnico dell’emittente londinese Itv Sport. Pearce è deceduto nella sua camera di albergo a Doha, dove era arrivato per coprire l’ottava Coppa del Mondo (come Wahl) della sua carriera e sarebbe andato in pensione cinque settimane più tardi, poco dopo il termine del torneo, il 31 dicembre.

L’annuncio in diretta

L’annuncio era stato dato da Mark Demuth, ITV Controller of Sport: “È con estrema tristezza e dolore che devo dirvi che Roger Pearce è morto durante la notte nel suo hotel in Qatar”. Poi, anche in diretta era stata comunicata la tragica scomparsa del collega: “Abbiamo delle notizie molto tristi da portarvi da qui in Qatar”, era stato l’incipit del conduttore di ITV Mark Pougatch. “Il nostro direttore tecnico, Roger Pearce, che era qui per imbarcarsi nella sua ottava Coppa del Mondo, è tristemente venuto a mancare”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source