Morta Gal Costa, la musica brasiliana perde una delle voci più note

Pubblicità
Pubblicità

È morta oggi, all’età di 77 anni, la cantante Gal Costa, una delle voci femminili più note. La notizia è stata confermata dal suo ufficio stampa. L’artista – riferisce il portale di notizie G1 – si era presa una pausa dai concerti dopo aver subito un intervento chirurgico per rimuovere un nodulo nella cavità nasale destra.

La carriera

Nata il 26 settembre 1945 a Salvador de Bahia, Maria da Graça Costa Penna Burgos, questo il suo vero nome, è stata una delle più grandi cantanti della storia della musica brasiliana. Nell’arco di 57 anni di carriera, iniziata all’inizio degli anni 60, la cantante ha interpretato, tra gli altri, brani inediti di Caetano Veloso e Gilberto Gil. Proprio un brano scritto da Gil – il samba Eu vim da Bahia – fu il pezzo che la rivelò agli appassionati.

Il tropicalismo

Fu una delle voci più autorevoli del tropicalismo, il movimento che si sviluppò in Brasile nel corso degli anni 60, teorizzando una commistione di generi e ispirazioni. Ma la vera cifra stilistica della sua carriera fu la versalità, mescolando lo stile di cui fu pioniera con rock e folk. Fra i suoi altri successi Divino maravilhoso, Meu nome è Gal e Perola negra.

La tournée

Gal Costa era impegnata in una tournée in Brasile in cui rivisitava grandi successi degli anni Ottanta dal repertorio musica popolare del suo Paese. avrebbe dovuto esibirsi in Europa proprio questo mese, con tre concerti fra Svezia, Portogallo e Regno Unito. Lascia un figlio di 17 anni, Gabriel.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source