Mr. Big e lo spot per rimediare al disastro cyclette nel sequel di “Sex and the city”

Pubblicità
Pubblicità

Ai chi non ha ancora visto l’esordio di “And just like that”, sequel del fortunato “Sex and the City”, attenzione: da qui in avanti leggerete possibili spoiler. La prima puntata della serie si conclude con la morte di Mr. Big, stroncato da un infarto al termine di una sessione di cyclette. Incredulità dei fan a parte, la decisione di far morire l’amore (tossico) di Carrie ha avuto ripercussioni non solo sui nostalgici della serie tv anni Novanta, ma anche sull’azienda produttrice della Cyclette sulla quale pedalava Chris Noth, la Peloton, che a seguito della puntata d’esordio di “And just like that”, ha subito un crollo in borsa di svariati milioni.

Peloton oltre ad aver avviato una battaglia legale contro la produzione della serie – l’ufficio comunicazione dell’azienda ha rilasciato una nota dove specificava di “approvato l’uso della bici elettrica nello show, senza sapere nulla del ruolo che avrebbe avuto nella trama” – è dovuta correre al riparo. E lo ha fatto con uno spot in cui l’attore che da decenni interpreta Mr. Big – Chris Noth appunto – brinda “ai nuovi inizi” con Allegra, ovvero la trainer di Peloton, Jessica King. Il tutto condito dall’ironia della voce fuori campo di Ryan Reynolds.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source