Napoli, bimbo caduto dal balcone: il domestico fermato per omicidio

Pubblicità
Pubblicità

La polizia, su delega della Procura, ha fermato Mariano Cannio, 38 anni, ritenuto gravemente indiziato dell’omicidio del piccolo Samuele avvenuto ieri in via Foria. Il provvedimento è sottoposto al giudizio di convalida del Giudice. Cannio faceva le pulizie in casa del bambino. Avrebbe approfittato di un momento di distrazione della madre del bambino per afferrarlo e buttarlo giù. L’uomo avrebbe problemi psichici.

Napoli, bimbo di 4 anni cade dal balcone e muore

Il piccolo Samuele aveva quattro anni, ieri è precipitato dal terzo piano ed è morto sul colpo. Il fatto è accaduto in pieno centro di Napoli, in via Giovanni Piazzi, una traversa di via Foria.

Samuele abitava con il papà e con la mamma che è in attesa di un altro figlio, incinta all’ottavo mese. Ieri le condizioni del bimbo sono apparse subito disperate. A nulla è servita la corsa dell’ambulanza che, scortata da agenti motociclisti della polizia, lo ha trasportato all’ospedale Pellegrini di Napoli, in pieno centro storico.

Nel pomeriggio di ieri, scene di disperazione, qualche malore tra i familiari e i conoscenti nel cortile dell’ospedale. E una domanda: com’è accaduto?

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source