Napoli, muore lo storico barista del Gambrinus: servì presidenti della Repubblica e Bill Clinton

Pubblicità
Pubblicità

Lo storico barista del Gran Caffè Gambrinus di Napoli, Giovanni Fummo, da alcuni anni in pensione, è morto all’età di 75 anni. Figura divenuta ormai un’istituzione, punto di riferimento della clientela e delle nuove leve, nel corso della sua carriera ha preparato 15 milioni di caffè in 60 anni di lavoro: nel 2012 al traguardo del 12 milioni di caffè al Gambrinus fu organizzata per lui una festa.

L’avventura di Giovanni Fummo al Gambrinus era iniziata prestissimo, all’età di 7 anni. In particolare, sono quattro i Presidenti della Repubblica che ricordava di aver salutato con una stretta di mano (Oscar Luigi Scalfaro, Francesco Cossiga, Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano) e a questa lista si aggiunge anche l’espresso speciale preparato per Bill Clinton, il presidente degli Stati Uniti a Napoli per il G7.

Le famiglie Sergio e Rosati e i dipendenti tutti del Gran Caffè Gambrinus, in una nota, si uniscono a dolore della famiglia di Giovanni Fummo, e ne ricordano “le doti professionali e morali che nel corso della sua carriera ha sempre trasmesso con abnegazione e affetto”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source