Nizza Lamorgese respinge le accuse di Salvini e attacca I decreti sicurezza hanno creato insicurezza

Nizza, Lamorgese respinge le accuse di Salvini e attacca: “I decreti sicurezza hanno creato insicurezza”

La Republica News
Pubblicità

Matteo Salvini chiede le dimissioni della ministra Luciana Lamorgese, ravvisando la responsabilità morale del Viminale e di Palazzo Chigi sui fatti di Nizza. “Responsabilità non ce n’è da parte nostra”, dice la ministra rispondendo ai giornalisti. “Ho sentito parlare dei decreti sicurezza, che noi avremmo modificato. Ma voglio anche dire che i decreti sicurezza hanno creato insicurezza perché 20mila persone sono dovute uscire da un giorno all’altro dall’accoglienza, e noi abbiamo cercato di tenere presente l’esigenza di sicurezza del Paese, non disperdendo tutti nel territorio nazionale”.
Nizza, l’assalitore tunisino era sbarcato a Lampedusa. La destra attacca: “Lamorgese si dimetta”
29 Ottobre 2020

Questa mattina, infatti, il leader leghista è tornato ad attaccare la ministra con un tweet: “Record di sbarchi (27.190 nel 2020 contro i 9.533 dello stesso periodo di un anno fa), piazze in rivolta e ora perfino un killer tunisino sbarcato a Lampedusa e lasciato tranquillamente scappare in Francia a uccidere e sgozzare. Nel mezzo, la cancellazione dei Decreti Sicurezza per aprire porti e portafogli. Cosa deve succedere ancora? Il Viminale è allo sbando, Lamorgese si dimetta”.

Record di sbarchi (27.190 nel 2020 contro i 9.533 dello stesso periodo di un anno fa), piazze in rivolta e ora perfino un killer tunisino sbarcato a Lampedusa e lasciato tranquillamente scappare in Francia a uccidere e sgozzare…
— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) October 30, 2020



Go to Source